Glam Events, Glam Food
Leave a Comment

Quella volta che Ischia e Brescia si sedettero allo stesso tavolo…

Palazzolo sull’Oglio, 28 gennaio 2016 – Addentare, osservare, annusare, toccare. Nella cucina sono i nostri cinque sensi a leggere tutte le parole non dette che nascondono gli elementi che compongono un piatto e un vino. Ed è stato proprio all’insegna di questo principio che si è sviluppata la serata che ho trascorso giovedì in compagnia di Arcipelago Muratori, produttore storico di vino in Franciacorta ed altre zone d’Italia, presso lo splendido pizzeria Al Fienile, membro dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi e premiato da Gambero Rosso per l’ottima qualità delle sue pizze. Ospite d’eccezione Ivano Veccia, da Ischia con furore (e grembiule), che ha proposto abbinamenti squisiti portando in tavola i sapori della sua terra. Mettete insieme un pizzaiolo franciacortino (Paolo, proprietario del locale, ndr), uno ischitano e due vini d’eccellenza come il NumeroZero di Villa Crespia e il Pietra Brox di Tenuta Giardini Arimei. Secondo voi quale sarà il risultato? Degustatori entusiasti, papille gustative in estasi e lunghe conversazioni sul modo in cui i diversi palati percepiscono i sapori! Perché il bello di mangiare insieme con tranquillità e ponendo particolare attenzione a ciò che si porta alla bocca è anche questo: riuscire ad entrare in contatto con la propria interiorità fatta di bagagli culturali diversi, ricordi evocati dal cibo, confronti che nascono dal gustare la stessa pizza ma riportandone l’aroma a personalissimi e ingiudicabili parametri. A me è piaciuto molto l’accostamento inaspettato tra il NumeroZero, fruttato e floreale, e la Gentil Tentazione di Paolo, con mozzarella fior di latte bio, porro saltato, granella di nocciole del Piemonte, ricotta bio e mela verde. Scoprite le altre proposte nello shooting!

firma2

001
002
D.O.P. : Pomodoro del Piennolo grigliato, Bufala all’uscita, Clorofilla di basilico e olio e.v.o.

003
004
005
006
007
008
TRADIZIONE FORIANA: Base marinara macchiata aglio, olio, alici di Cantabrico e basilico. all’uscita origano e scarola torciuta con capperi di Salina, olive taggiasche, pomodorino, pinoli tostati e melanzane sott’olio

009
010
NORMANNA: Pomodoro, mozzarella fior di latte bio, pesto di finocchietto selvatico, capperi di Salina, filetti di tonno di Cetara, basilico

012
011
E un dolce finale inaspettato: marmellata di mele cotogne, ricotta marzotica e basilico

013

Ph. Micol Uberti
newsep

Fotografie soggette a copyright
Per maggiori informazioni scrivere a info.kindofglamour@gmail.com

farf1

Leave a Reply