Franciacorta in settembre: where to stay & where to eat!

Se ieri parlavo del fatto che la Franciacorta risulta particolarmente bella in settembre per una serie di ragioni (se ve le siete perse, potete leggere l’articolo QUI), oggi mi sento di darvi due consigli al volo, nel caso in cui voleste lasciarvi tentare e prendere la macchina per raggiungere questo splendido territorio, magari cogliendo proprio l’occasione per fare un tour delle cantine!

Tenendo conto del fatto che avrete la fortuna di trovarvi a pochissimi minuti dal lago d’Iseo, ci sono alcune chicche che posso suggerirvi.

Innanzitutto, se state cercando un hotel accogliente e con tutti i comfort che possa ospitarvi, sicuramente l’Hotel Ulivi a Paratico (BS) è un’ottima soluzione.
Quasi non si nota dalla strada, discorso valido anche per il ristorante di cui vi parlerò a breve, ma una volta varcata la soglia d’ingresso, ci si ritroverà in un mondo parallelo!
Qui la natura è ovunque, è un elemento fondamentale e la si trova anche sulle terrazze delle camere dedicate agli ospiti. La piscina è molto ampia e immersa in uno splendido giardino di ulivi. La vista? Mozzafiato! Si vede il lago al di là delle siepi e il buongiorno dell’alba la mattina vale la pena di puntare la sveglia un po’ prima.

franciacorta settembre ULIVI1 uberti

franciacorta settembre ULIVI2 uberti

 

Da lì sarà facile raggiungere sia la sponda bergamasca, di fronte a voi, sia quella bresciana, dove nell’entroterra si trovano le cantine vinicole come Berlucchi, Bellavista e tante altre pronte ad aprire i loro cancelli per accogliere visitatori curiosi di degustare.
In qualsiasi direzione scegliate di andare, però, tenete gli occhi ben aperti!
Ci sono moltissime cose pronte a sorprendervi, persino una piccola cappellina abbandonata che si annida sulle rocce della scogliera nei pressi di Riva di Solto…

franciacorta settembre TOUR uberti

E’ molto suggestiva e di lì a pochi metri la strada che costeggia il lago comincia a regalare splendide visuali grazie agli orridi e al panorama che si apre sulla riva opposta!
Se proseguite in direzione Lovere, poi, potrete fare tappa in questo piccolo paese che non a caso viene descritto come uno dei Borghi più Belli d’Italia. A me riempie sempre di grande ispirazione passeggiare per le sue viette dal sapore storico.

Per quanto riguarda invece il palato, un posto dove poterlo coccolare e stupire è senza dubbio il ristorante stellato da Nadia! Si chiama proprio così ed è una piccola oasi di pace e di gusto ad Erbusco (si ritorna quindi nel territorio bresciano). Raccolto, elegante e con un attento occhio di riguardo alla qualità delle materie prime: da Nadia si mangia pesce e si fanno due chiacchiere proprio con lei, che ha carattere e racconti da vendere! Se l’appetito vien mangiando, infatti, la voglia di provare tutto ciò che trovate sul menù viene ascoltandola parlare: da dove ha preso spunto per le sue proposte? Che cosa suggerisce di ordinare? Una cena da lei è una vera e propria esperienza che lascerà il segno. Pare sia leggendaria la sua zuppa di pesce, in onore della quale mi sono promessa di ritornare assolutamente per assaggiarla!


A rivedere queste foto mi è venuta una fame incredibile!
Spero di aver provocato lo stesso effetto in voi… e spero che presto seguirete i miei consigli e proverete entrambe le realtà che vi ho proposto oggi.
Buona serata!

Testo a cura di Micol Uberti
Fotografia a cura di Micol Uberti, Bruno Uberti