Nemmeno coi 40 sui ladron,
Ali Babà è ricco quanto te…

Il cielo ti ha aiutato e sai perché?
La mia magia ha un certo non so che!

Ah sì, ah sì! Queste due righe lo so che le avete lette canticchiando nella vostra testa e avete fatto bene perché è impossibile resistere: quella, secondo me e secondo tanti, è una delle canzoni più belle che la Disney abbia mai fatto. Diciamo anzi, che Aladdin stesso è uno dei suoi lavori più riusciti ed oggi che torna al cinema a bordo del suo Tappeto Volante, è festa grande per la piccola Micol bambina che vive ancora dentro di me!
E così mi sono messa, nei giorni scorsi, a riguardare il cartone animato insieme al mio ragazzo e ci siamo divertiti un mondo a scoprire che sapevamo ancora le battute a memoria. Abbiamo cantato a squarciagola fino a che mi si è acceso la lampadina!
Perché non rifare a casa una ricetta tratta da questo cartone? Detto, fatto! Ecco a voi come prepararla insieme a me!

La vita è un ristorante, è come un gran buffet
perché tutto ciò che chiedi avrai
grazie un amico amico come me.
Sono felice di servirti
sei il boss, il re lo scià
e dolci d’ogni tipo assaggerai
gradisci ancora un po’ di baklava?

Per preparare circa 15 porzioni di baklava alle mandorle, avrete bisogno di:

  • 350 g mandorle bianche sguasciate
  • 200 ml miele di fiori
  • circa 20 fogli di pasta fillo
  • 100g burro fuso
  • 4 cucchiai di acqua di fiori di arancio
  • 160g zucchero semolato

Mettiamoci all’opera, sarà veloce prepararlo:

  1. Come prima cosa, facciamo tostare velocemente le mandorle ancora in una pentola, girandole di tanto in tanto. Io solitamente vado letteralmente a naso per orientarmi sul tempo, ovvero quando comincio a sentire il profumo rilasciato dagli oli della frutta secca, spengo il fuoco e tolgo le mandorle dalla pentola. Indicativamente, in ogni caso, possiamo dire che ci vorranno massimo 5 minuti per questa operazione.
  2. Lasciamo raffreddare un po’ le mandorle e le mettiamo in un frullatore insieme allo zucchero e le tritiamo grossolanamente. Versiamo la granella in una ciotola, aggiungiamo un cucchiaio di miele e 2 di acqua di fiori di arancio e mescoliamo accuratamente, spezzando gli eventuali grumi con una forchetta.
  3. Facciamo sciogliere il burro in microonde per 30 secondi, mescoliamo, facciamo sciogliere per altri 30 secondi, mescoliamo nuovamente e lasciamo riposare un attimo, mentre procediamo con lo step successivo.
  4. Apriamo il rotolo rettangolare di pasta fillo, lo suddividiamo in 2 parti tagliandolo a metà. Ne prendiamo una, cominciamo con il riporre il primo foglio in una teglia imburrata e, servendoci di un pennello in silicone, imburriamo anche il foglio. Procediamo nella stessa maniera con gli altri fogli, adagiandoli di volta uno sopra all’altro e premendo leggermente per farli aderire bene tra loro.
  5. Una volta terminate i fogli della prima metà di rotolo, versate il preparato con la granella, distribuite in maniera quanto più equa possibile e livellate con le mani (o con il dorso di un cucchiaio) e ricoprite con i rimanenti fogli, imburrandoli uno ad uno come avete fatto prima. E’ un’operazione un po’ ripetitiva e lunga, ma quando potrete assaggiare il risultato, vedrete che ne è valsa la pena!
  6. Tagliate il baklava in piccole losanghe, o se preferite in triangoli: vi consiglio di utilizzare un coltello da pizza ben appuntito e seghettato, procedendo nella seguente maniera: partite incidendo con la punta, per poi scendere con la lama per eseguire il taglio. In questo modo in dovrete tagliare con movimenti in avanti e indietro che rischierebbero molto facilmente di far scivolare i fogli tra loro e deformando il dolce.
  7. Infornate in forno preriscaldato a 180°, in modalità statica. Il mio consiglio per una cottura ottimale è quello di riporre la teglia verso il fondo del forno, non nella parte più bassa ma la posizione appena prima. Lasciate cuocere per mezz’ora, spegnete il forno e lasciatelo riposare al caldo.
  8. Questo perché lo sciroppo di miele che preparerete nel frattempo, va versato quando il baklava è ancora ben caldo. Per ottenere lo sciroppo è necessario sciogliere il miele (tutto quello che vi è rimasto) in un pentolino a bagno maria, insieme a 2 cucchiai di acqua di fiori di arancio. Quando sarà pronto, prelevate la teglia dal forno e versatelo sopra i pezzi di baklava. Lasciate raffreddare completamente (1h e mezza sarà sufficiente) e preparatevi ad assaggiare uno dei dolci più aromatici e intensi che abbiate mai preparato!

Questa versione preparata esclusivamente con mandorle, è stata una scelta personale per la verità. Io le adoro, ma la ricetta classica vuole 150g di mandorle, 150 di pistacchi ed il restante di noci.
Sperimentate, non fermate mai la vostra fantasia e poi… fatemi sapere che cosa avete creato!

PS: ok dai, ve lo dico… io ho messo anche un cucchiaino di cannella nell’impasto di granella 😉 era quasi impercettibile, ma la differenza si sente eccome. Che bontà!

Testo, ricetta, styling e fotografia
a cura di Micol Uberti
.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.