Avete mai preso in considerazione il connubio frutta e pesce?
In realtà è un trend che sta prendendo sempre più piede nei ristoranti e nelle cucine, ma a volte accade che la scelta ricada solo su alcuni ingredienti e non si lasci la fantasia libera di galoppare.
Oggi vi propongo una ricetta che vede protagonisti due elementi che ho sempre amato, sin da bambina.

Questo è il periodo in cui si avvicinano le feste e se è vero che il pranzo di Natale è tradizionale e non si osa mai troppo a tavola, è vero anche che le festività portano con sé anche cene improvvisate tra parenti, amici che passano a salutare e fare gli auguri, insomma… non è certo il periodo giusto per farsi trovare impreparati e con il frigo vuoto!
Ma se avete voglia di sperimentare qualcosa di diverso con i vostri ospiti e servir loro qualcosa che non avranno quasi certamente mai assaggiato, questo articolo fa al caso vostro. E inoltre… è davvero light!

Filetti di spigola (o branzino) con crema di kiwi giallo

Per 2 porzioni, avrete bisogno di:

  • 2 filetti di spigola fresca;
  • 2 kiwi gold maturi;
  • qualche foglia di menta fresca;
  • un cucchiaino scarso di olio di semi di mais;
  • qualche goccia di limone;

Procediamo nella seguente maniera:

  1. Adagiamo i filetti su una leccarda con carta forno e li spennelliamo accuratamente con olio d’oliva;
  2. li inforniamo in forno statico preriscaldato a 180° per 15 minuti.
  3. Sbucciamo i kiwi e li tagliamo a metà per il lungo e li sistemiamo nel bicchiere nel frullatore ad immersione, insieme al cucchiaino di olio di semi di mais e al succo di limone.
  4. Frulliamo tutto e lasciamo riposare.
  5. Una volta terminata la cottura del pesce in forno, distribuiamo la crema di kiwi sul fondo dei piatti e adagiamo sopra i filetti caldi e guarniamo con qualche fogliolina di menta fresca a piacere.

Il tocco in più? Cospargere di semi di papavero la spigola, prima di cuocerla: sarà piacevole ritrovare una piccola nota di croccantezza nel piatto!


Testo, ricetta, styling e fotografia
a cura di
 Micol Uberti
.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.