All posts tagged: design

Porsche Design. L’eleganza del minimal.

Linee semplici, pochi colori: l’essenza del gusto minimal si riassume così. I dettagli sono davvero pochi, ma curatissimi. L’occhio viene accompagnato ad apprezzare l’insieme delle forme, non viene sovraccaricato da troppe informazioni visive che lo distraggono e stancano. A me piace moltissimo, lo sappiamo, ma se questo mood è riuscito a colpire anche Daniele, che è più amante di ciò che è sgargiante ed esteticamente “pieno”, significa che non si tratta più solamente di begli oggetti. Infatti ci troviamo niente meno che da Porsche, nell’elegante showroom di via della Spiga, ad ammirare gli Iconic Pieces creati dal loro centro stile, che si occupa di tutti i loro prodotti di design. Una parentesi di estremo lusso durante il nostro FuoriSalone. Il mio look Kaftano by Bkib Fotografie a cura di Micol Uberti

BMW i8 MemphisStyle: portatele rispetto.

Stronzetta. Sì, la definirei così la nuova BMW i8 MemphisStyle la cui carrozzeria è stata creata da Garage Italia Customs. Naturalmente mi riferisco al senso buono del termine… Sembra osare tutto eppure è impeccabile, irriverente, non ha bisogno di chiedere il permesso per rubare l’attenzione degli occhi di chi passa. Un gioiellino, in sostanza, così colorato che un distratto potrebbe pensare che è un giocattolo, ma così accuratamente rifinito che non si può che trattarla con la massima serietà. E se tutto questo nome complesso vi fa pensare che sia troppo esotica per noi, cambiate idea in fretta: di straniero c’è solo la meccanica, il gruppo Memphis a cui si ispira è italiano tanto quanto il centro stile che l’ha realizzata! Kimono by Bkib Fotografie a cura di Micol Uberti

Peuterey veste Vespa

Due marchi d’eccellenza, stile ovunque e semplicità che dà precedenza alla qualità. Peuterey e Vespa Piaggio si legano tra loro per creare giubbotti e caschi da moto contraddistinti da linee e dettagli minimal ma dall’effetto assicurato. La presentazione è avvenuta questa mattina presso Motoplex, in Brera, tra gli ospiti presenti anche Riccardo Pozzoli. Oh beh, e la Franca ed io, naturalmente! Il mio look Sneakers : 2Star Calze : Happy Socks Giubbotto in denim : Kiabi Smalto : Essie Fotografia a cura di Micol Uberti

FuoriSalone 2017 : il design invade la città

Siamo già al secondo giorno di FuoriSalone ed io vorrei che il tempo rallentasse un pochino. La città appare così viva, così vivace, così vitale durante queste giornate… Ieri è stato Bradley Theodore ad aprire le danze della Design Week sulla nostra agenda, con i suoi colori fortissimi e i suoi pennelli, con cui ha dipinto le vetrate del Moleskine Café di Corso Garibaldi… e non solo. C’era chi si lasciava verniciare pantaloni, giacca, borse… un po’ come le creazioni che ha presentato ieri in questa occasione. E quale modo poteva essere migliore di questo, per iniziare il FuoriSalone 2017, per una che ha la scritta “Life in Technicolor” tatuato sul braccio? Ma non tutti gli appuntamenti di questa settimana sono all’insegna del colore, del caos, della velocità. Ci sono pure quelli più tranquilli, più pacati, devoti al minimal e al monocromo, salvo alcuni piccoli slanci di tonalità azzardate ma azzeccatissime. Sto parlando di quanto era esposto ieri in Triennale per i Lexus Design Awards 2017. Ma lo ammetto, ciò che ha colpito di più …

MUSSO & Deglupta – Il secondo look della mia MfW di febbraio 2017

Se c’è una cosa che so di per certo, è che la perfezione è un dato soggettivo. Un’altra, poi, è che quando ci si diverte le cose vengono meglio! I contrasti, ciò che fa risaltare la bellezza di quei dettagli vivi che hanno qualcosa da raccontare, sono stati sempre affascinanti per me: ecco perché ho scoperto che un trench monocromatico dall’austero taglio nipponico può diventare un capo versatile se accostato a una clutch che fa della creatività il suo tratto distintivo. Del resto, è dipinta a mano… H0 indossato questo outfit sabato pomeriggio -il secondo che porterò durante la Fashion Week che inizia martedì- i cui pezzi forti sono appunto il capospalla di Musso e la creazione Deglupta, e poi sono semplicemente uscita a far due passi. Si sa che io amo lasciarmi ispirare da ciò che vedo intorno a me! E così mi sono ritrovata ad interpretare lo stesso look in due modi differenti. Uno più serio, composto, geometrico nelle pose, che punta l’attenzione sulla razionalità del trench. E poi mi sono imbattuta in un angolo …

AirDP: occhio al design!

Credo che a breve il mio pc esploderà. Sono un continuo ridurre pagine a icona, aprire programmi per sistemare le fotografie, mandare e ricevere email, creare file di testo per le bozze degli articoli e preparare il calendario per la Fashion Week di fine febbraio. Eh già, perché si sta avvicinando anche quel momento e anche se per chi non lavora in questo settore sembra cosa da poco e sembra che io stia partendo in largo anticipo a pianificare tutto… la verità è che, al contrario, sono in ritardo e comincio a fondere dopo un po’ che immagino look e organizzo collaborazioni. Oggi è una di quelle giornate in cui metto piede fuori dall’ufficio (meno male che ce l’ho in casa!) solamente per portare Heidi a fare i suoi giretti giù al parco. Ma non mi dispiace, è un periodo di grande fermento, ci sono tanti progetti da portare avanti e la mia scrivania mi sembra vivace, più che incasinata. Sicuramente il sapere che non mi verrà mal di testa questa sera, dopo ore passate …

Vostra maestà il Chester Moon

E’ lui il simbolo di un brand di design che adoro, è lui l’icona della loro eleganza, è lui che vi ruba prepotente gli occhi quando varcate la soglia dello showroom Baxter: il chester moon sofa, così assurdamente di classe che direste quasi che è banale, tutto composto e austero nelle sue linee minimal e nella sua tinta monocromatica. E allora vi allontanerete un attimo da lui, per vedere gli altri pezzi esposti, ma con lo sguardo lo cercherete ancora, da qualche metro di distanza, per poi tornare e toccarlo, provarlo, sprofondarci dentro e infine giurargli amore eterno. Se vi sembra una dichiarazione d’amore troppo ostentata, allora significa che non conoscete ancora Baxter, perciò mi pare d’obbligo vestire i panni della portatrice di conoscenza e fare le dovute presentazioni. Certo, non c’è solo lui da vedere, ma un’ampia gamma che riesce a differenziarsi con maestria pur rimanendo sempre fedele a se stessa, ed ora ve ne darò la prova. Ma prima vorrei farvi una premessa. Sì, perché dovete essere consapevoli che state per entrare in …