All posts tagged: made in Italy

Peuterey veste Vespa

Due marchi d’eccellenza, stile ovunque e semplicità che dà precedenza alla qualità. Peuterey e Vespa Piaggio si legano tra loro per creare giubbotti e caschi da moto contraddistinti da linee e dettagli minimal ma dall’effetto assicurato. La presentazione è avvenuta questa mattina presso Motoplex, in Brera, tra gli ospiti presenti anche Riccardo Pozzoli. Oh beh, e la Franca ed io, naturalmente! Il mio look Sneakers : 2Star Calze : Happy Socks Giubbotto in denim : Kiabi Smalto : Essie Fotografia a cura di Micol Uberti

Rèsina Style Bag

Ci sono persone che riescono a rinunciare al comfort per cedere il passo allo stile, o viceversa. Voi lo fareste? Io no! Sarò forse pretenziosa, ma la parola “rinuncia” a me proprio non va giù. Quello che voglio… me lo prendo! Lo so che non è semplice, spesso, unire la bellezza di un capo o accessorio alla comodità, ma credo anche che in un campo così vasto come quello in cui lavoro io, una caratteristica necessaria sia il saper osservare e ricercare. Sempre. In fin dei conti chi non ha più curiosità cerca piano piano di invecchiare e io non voglio essere così! Mi piace fare domande, scoprire, scovare novità e non accontentarmi mai di ciò che è banale. Quando un oggetto ha qualcosa da raccontare, me ne innamoro subito, forse perché è un po’ come me, che posso sembrare una ragazza come tante ma ho vissuto mille esperienze nella vita che ho una gran voglia di condividere con chi incontro! Rèsina è uno di quei brand che si avvicinano molto a questa filosofia. Perché è …

AirDP: occhio al design!

Credo che a breve il mio pc esploderà. Sono un continuo ridurre pagine a icona, aprire programmi per sistemare le fotografie, mandare e ricevere email, creare file di testo per le bozze degli articoli e preparare il calendario per la Fashion Week di fine febbraio. Eh già, perché si sta avvicinando anche quel momento e anche se per chi non lavora in questo settore sembra cosa da poco e sembra che io stia partendo in largo anticipo a pianificare tutto… la verità è che, al contrario, sono in ritardo e comincio a fondere dopo un po’ che immagino look e organizzo collaborazioni. Oggi è una di quelle giornate in cui metto piede fuori dall’ufficio (meno male che ce l’ho in casa!) solamente per portare Heidi a fare i suoi giretti giù al parco. Ma non mi dispiace, è un periodo di grande fermento, ci sono tanti progetti da portare avanti e la mia scrivania mi sembra vivace, più che incasinata. Sicuramente il sapere che non mi verrà mal di testa questa sera, dopo ore passate …

La Pecora Nera: gelaterie fuori dal gregge.

Se il mio amato Piccolo Principe avesse chiesto a me di disegnargli una pecora, probabilmente sarebbe stata così: …e sicuramente lui avrebbe sindacato, dicendo che era troppo nera e troppo strana. Sarebbe stato a quel punto che lo avrei preso per mano e lo avrei accompagnato in un posto speciale, dove la dolcezza di ogni dettaglio avrebbe cambiato la sua idea. Dove lo avrei portato? In una delle gelateria della catena La Pecora Nera, naturalmente! Ve ne ho parlato proprio ieri sulle mie Instagram Stories (profilo @micoluberti_official) perché ho passato la pausa pranzo nel loro punto vendita di Sarnico, sul lago d’Iseo, ed ora voglio condividere con voi le mie foto e soprattutto i motivi per cui mi è piaciuto moltissimo scoprire il loro brand! Innanzitutto, stiamo parlando di gelati naturali, in cui il sapore dei singoli ingredienti è inconfondibile (e non solo nel caso di gusti pazzi come il gorgonzola! Eh sì, avete letto bene…). Io ho scelto una coppetta con dulce de leche, cheesecake al lampone e menta bianca. Uno più buono dell’altro! Un …

Bellussi Cuvée Prestige

Il tempo. Il tempo che passiamo con le persone che amiamo ed il tempo che dedichiamo a noi stessi è il bene più prezioso ed è ciò che, a parer mio, manda avanti l’universo e conferisce un senso a tutto il resto… Togliete quei momenti e ditemi cosa rimane della vita! Ogni volta che vado a Sarnico amo passare una mezzoretta da sola su un molo (che in cuor mio appartiene solo a me, anche se purtroppo non è così di fatto) e osservo. Osservo tutto: l’acqua, i gabbiani, le increspature sulla superficie del lago, i riflessi del sole sulle onde… e torno a far parte di un equilibrio cosmico che ci si perde troppo spesso in fondo alla frenesia degli impegni quotidiani. Questa volta ho voluto fare un esperimento e portare con me una compagnia speciale, una bottiglia di spumante Bellussi, un cuvée prestige della Valdobbiadene. Non è un dispetto alle bollicine locali, naturalmente, ma una piccola evasione che mi ha fatto scoprire un sapore intenso e morbido che ha solleticato il mio palato. A differenza …

In pizza we trust

Non c’è Paese al mondo che non ami follemente la pizza e che non riconosca alla nostra nazione la paternità di questo piatto. Farla a regolare d’arte, però, non è cosa da tutti! Le tradizioni si sono mescolate, gli ingredienti hanno fatto altrettanto e credo che ormai sia inutile dire che non è più così vero che solo i napoletani possono prepararne di eccezionali… Io conosco un uomo, in Franciacorta, un certo Paolo Ghidini, che ha fatto della pizza una vera regina, come riconosce anche Gambero Rosso, all’interno del suo locale Al Fienile (sito|facebook|instagram), a Palazzolo sull’Oglio. Già dalla cura dei suoi ambienti, potrete capire che qui si parla di qualità e semplicità! Ma so perfettamente che se siete entrati nella sua pizzeria, non lo avete fatto per ammirare l’architettura interna o l’arredo… è comprensibile che il vostro primo pensiero sia il cibo, soprattutto quando vi ritrovate immediatamente di fronte alla cucina con vista, appena entrate, dove Paolo e i suoi pizzaioli preparano impasti e fanno un gran via vai dal forno al bancone. Nel …

A pranzo con Giovanni

Galante, all’antica, rassicurante, per nulla banale e con tanti segreti da raccontare: vi presento Giovanni, con cui oggi pranzerò. Sulla nostra tavola ho deciso di proporre una ricetta semplice, composta da spaghetti quadrati, salmone norvegese affumicato al legno di abete e decorato con semi di chia, limone siciliano fresco e pepe nero. Come mai un piatto così basico per un pranzo a due? Perché quello che non sapete di Giovanni è che… è una birra! Leggera e fresca, dalla schiuma compatta e persistente, questa bionda del birrificio artigianale Millecento di Fabriano, nelle Marche, è stata una piacevolissima scoperta che ha sorpreso il mio palato con le sue note delicate del malto che si sposano perfettamente al gusto deciso e legnoso del salmone. Sicuramente molto adatta alla stagione, penso sia versatile anche grazie alla sua facilità di bevuta, che si chiude con un retrogusto più secco, rendendola un’ottima compagnia nelle situazioni più disparate: un pranzo, una cena o un aperitivo all’aperto. Niente scetticismo, è da provare: del resto… SE NON BEVI, NON CREDI! Please, come into …