All posts tagged: milan

SOULGREEN. Quando si può essere incisivi anche senza tagliare.

Si può essere incisivi anche senza tagliare. Testo a cura di Franca Bergamaschi Strana affermazione per essere riferita ad un ristorante, lo so, ma credetemi: non è solo un modo di dire per il fatto che ai tavoli non troverete nulla che tagli (ai vegani non servono i coltelli in effetti), ma anche per l’eleganza shabby chic del luogo, la compostezza del personale, presente senza essere invadente. Un insieme che ti lascia dentro in maniera incisiva una sensazione di relax e che ti porti dietro anche una volta che esci da Soulgreen. Gli spazi grandi e con ampie vetrate hanno muri che sembrano abbandonati (volutamente) all’usura del tempo, eppure trasmettono calore, accoglienza. Nulla a che vedere con l’immagine austera che doveva esserci prima, quando quel luogo ospitava una banca. Gli arredi sono opere di riciclo artistico, come gli appendiabiti in pezzi di legno che si scompongono, o le lampade ricavate da piatti, brocche e bicchieri di vetro rivisitati in nuove forme. “L’anima green” del suo nome pervade ovviamente tutte le pareti, con i colori della …

Il teatro del mistero

No, oggi non vi sto portando nel bel mezzo di un film horror, come potrebbe sembrare dal titolo, vi porto invece in un angolo misterioso ed affascinante di Milano, in zona Porta Romana. Il teatro (Parenti) c’è, da tempo, ma la location che oggi ospita l’evento Nespresso a cui siamo invitate è il complesso adiacente, con piscine: Bagni Misteriosi appunto. L’affascinante ignoto Sapete a cosa si deve questo nome, non casuale? A dei disegni ispirati all’opera “Bagni Misteriosi” di De Chirico  realizzati molti anni fa dagli allievi dell’accademia di Brera per un evento voluto dalla direttrice del Teatro Parenti d’allora. Volete immergervi in un mood misterioso? Torniamo allora indietro di qualche anno e immaginiamo questi disegni, rimasti sulle pareti spoglie, in ambienti silenziosi e vuoti come l’intero complesso, abbandonato e  chiuso per anni a causa della mancanza di fondi. Quando, dopo la ristrutturazione, quelle pareti sono diventate parte integrante degli spogliatoi, è stato quasi profetico il nome da dare al complesso con piscine: Bagni Misteriosi. Magia… mi affascina sapere i retroscena delle location che abbiamo la fortuna …

Dinosauri a Milano: i giganti dell’Argentina invadono il MUDEC

Mi chiamo Micol, ho 27 anni e sono una grandissima appassionata di dinosauri. Certo, faccio parte della generazione che nel ’93 guardava a bocca aperta Jurassic Park sui grandi schermi dei cinema all’aperto, seguendo un plot così coinvolgente che ti faceva dimenticare anche di grattarti le punture delle zanzare che nel frattempo banchettavano grazie agli spettatori che si ritrovavano nei grandi giardini pubblici in cui facevano questi cinema sotto le stelle… Paradossale, se pensate che nel film è proprio questo insetto a fare da ponte tra il cretaceo e il presente! Erano i tempi in cui la computer grafica stava facendo capolino nell’industria cinematografica ma ancora i costi enormi facevano preferire gli animatronics (robot dalle capacità motorie autonome, ndr), di cui Spielberg ha fatto un simbolo delle sue pellicole e i quali vengono per altro citati proprio all’inizio del primo film di una lunga serie che avrebbe davvero fatto la storia del cinema. La storia nella storia, in un certo senso: milioni e milioni di anni di evoluzione in milioni e milioni di fotogrammi. E …

OrioCenter e le sue novità al Mandarin Oriental di Milano

OrioCenter e le sue mastodontiche novità Un tempo avrebbe potuto sembrare un accostamento azzardato, abbinare il nome di un centro commerciale e quello di un albergo di lusso. Ormai però, questi centri, assumono sempre più le sembianze di vere e proprie gallerie dello shopping, con brand che spaziano dalla grande distribuzione all’alta gamma, dove ci si reca non solo per fare acquisti necessari ma anche per passeggiare, prendere un aperitivo, cenare e addirittura godersi un film. Credo sia questo il concetto che ha fatto sì che venisse scelto il Mandarin Oriental come luogo per presentare alla stampa il nuovo OrioCenter che, ampliato di 35 mila m², diventa il primo shopping mall in Italia ed uno dei più grandi in Europa, arrivando a 280 nuovi negozi, tra cui oltre 50 bar e ristoranti, un hotel  e 14 sale cinematografiche. Sapete che la sala Imax ha lo schermo più largo d’Europa? Mandarin Oriental: una cornice d’incanto La conferenza stampa ci accoglie in uno degli alberghi più lussosi di Milano, il Mandarin Oriental, al confine fra Brera e …

Friggi e fuggi!

Mi ricordo che da piccola, le rare volte in cui la mamma faceva qualcosa di fritto (ma veramente rare) per me era festa ed associavo infatti questo tipo di cottura ad un evento speciale. Quando alle elementari poi ho conosciuto un bambino i cui genitori erano meridionali, ho capito che non era così ovunque: allora giù al Sud è sempre festa! Mi sa di sì. Ho avuto la riprova quando ho messo piede dentro il piccolo ma super accogliente negozietto di Frie n Fuie, a Milano, in zona MM Lima. Il profumo dei cibi che si agitano nell’olio bollente invade immediatamente le narici e senti l’acquolina in bocca che si dice di ordinare tutto quello che vuole. Sì, perché se è vero che l’occhio vuole la sua parte, lo spettacolo di fritture dorate che vi si staglia davanti è davvero invitante. Non sono mai stata una grande amante del cibo pesante ma… ragazzi, vi giuro che vedere la carta del cuoppo unta e bisunta mette un’allegria indescrivibile anche a me! Sarà forse che so che …

Baxter : feeling at home

“Home is where the heart is”, dicono. La casa è dove è il cuore. Per me è particolarmente vero e quando metto piede all’interno di Baxter Cinema sento questa frase che pulsa prepotentemente della mia testa. E’ stato emozionante portare con me Daniele all’evento che ha dato questo brand ieri sera, in Largo Augusto. Ormai è da un po’ che vado ai loro appuntamenti, ma questo ha avuto un sapore speciale. La presenza del mio compagno, gli allestimenti che sono esplosi di natura (tantissime piante tanto da pensare di essere in una giungla sotterranea), i nuovi pezzi della collezione… tutto era magico ed al contempo tutto era CASA. Rassicurante, famigliare, prevedibile pur nella sua eccezionale capacità di sorprenderti sempre, quei dettagli che conosci ad occhi chiusi. I luoghi dell’anima. Il mio look Kaftano by Bkib Borsetta by Kiabi Fotografie a cura di Micol Uberti

FuoriSalone 2017 : il design invade la città

Siamo già al secondo giorno di FuoriSalone ed io vorrei che il tempo rallentasse un pochino. La città appare così viva, così vivace, così vitale durante queste giornate… Ieri è stato Bradley Theodore ad aprire le danze della Design Week sulla nostra agenda, con i suoi colori fortissimi e i suoi pennelli, con cui ha dipinto le vetrate del Moleskine Café di Corso Garibaldi… e non solo. C’era chi si lasciava verniciare pantaloni, giacca, borse… un po’ come le creazioni che ha presentato ieri in questa occasione. E quale modo poteva essere migliore di questo, per iniziare il FuoriSalone 2017, per una che ha la scritta “Life in Technicolor” tatuato sul braccio? Ma non tutti gli appuntamenti di questa settimana sono all’insegna del colore, del caos, della velocità. Ci sono pure quelli più tranquilli, più pacati, devoti al minimal e al monocromo, salvo alcuni piccoli slanci di tonalità azzardate ma azzeccatissime. Sto parlando di quanto era esposto ieri in Triennale per i Lexus Design Awards 2017. Ma lo ammetto, ciò che ha colpito di più …