All posts tagged: milano

Friggi e fuggi!

Mi ricordo che da piccola, le rare volte in cui la mamma faceva qualcosa di fritto (ma veramente rare) per me era festa ed associavo infatti questo tipo di cottura ad un evento speciale. Quando alle elementari poi ho conosciuto un bambino i cui genitori erano meridionali, ho capito che non era così ovunque: allora giù al Sud è sempre festa! Mi sa di sì. Ho avuto la riprova quando ho messo piede dentro il piccolo ma super accogliente negozietto di Frie n Fuie, a Milano, in zona MM Lima. Il profumo dei cibi che si agitano nell’olio bollente invade immediatamente le narici e senti l’acquolina in bocca che si dice di ordinare tutto quello che vuole. Sì, perché se è vero che l’occhio vuole la sua parte, lo spettacolo di fritture dorate che vi si staglia davanti è davvero invitante. Non sono mai stata una grande amante del cibo pesante ma… ragazzi, vi giuro che vedere la carta del cuoppo unta e bisunta mette un’allegria indescrivibile anche a me! Sarà forse che so che …

Baxter : feeling at home

“Home is where the heart is”, dicono. La casa è dove è il cuore. Per me è particolarmente vero e quando metto piede all’interno di Baxter Cinema sento questa frase che pulsa prepotentemente della mia testa. E’ stato emozionante portare con me Daniele all’evento che ha dato questo brand ieri sera, in Largo Augusto. Ormai è da un po’ che vado ai loro appuntamenti, ma questo ha avuto un sapore speciale. La presenza del mio compagno, gli allestimenti che sono esplosi di natura (tantissime piante tanto da pensare di essere in una giungla sotterranea), i nuovi pezzi della collezione… tutto era magico ed al contempo tutto era CASA. Rassicurante, famigliare, prevedibile pur nella sua eccezionale capacità di sorprenderti sempre, quei dettagli che conosci ad occhi chiusi. I luoghi dell’anima. Il mio look Kaftano by Bkib Borsetta by Kiabi Fotografie a cura di Micol Uberti

Peuterey veste Vespa

Due marchi d’eccellenza, stile ovunque e semplicità che dà precedenza alla qualità. Peuterey e Vespa Piaggio si legano tra loro per creare giubbotti e caschi da moto contraddistinti da linee e dettagli minimal ma dall’effetto assicurato. La presentazione è avvenuta questa mattina presso Motoplex, in Brera, tra gli ospiti presenti anche Riccardo Pozzoli. Oh beh, e la Franca ed io, naturalmente! Il mio look Sneakers : 2Star Calze : Happy Socks Giubbotto in denim : Kiabi Smalto : Essie Fotografia a cura di Micol Uberti

FuoriSalone 2017 : il design invade la città

Siamo già al secondo giorno di FuoriSalone ed io vorrei che il tempo rallentasse un pochino. La città appare così viva, così vivace, così vitale durante queste giornate… Ieri è stato Bradley Theodore ad aprire le danze della Design Week sulla nostra agenda, con i suoi colori fortissimi e i suoi pennelli, con cui ha dipinto le vetrate del Moleskine Café di Corso Garibaldi… e non solo. C’era chi si lasciava verniciare pantaloni, giacca, borse… un po’ come le creazioni che ha presentato ieri in questa occasione. E quale modo poteva essere migliore di questo, per iniziare il FuoriSalone 2017, per una che ha la scritta “Life in Technicolor” tatuato sul braccio? Ma non tutti gli appuntamenti di questa settimana sono all’insegna del colore, del caos, della velocità. Ci sono pure quelli più tranquilli, più pacati, devoti al minimal e al monocromo, salvo alcuni piccoli slanci di tonalità azzardate ma azzeccatissime. Sto parlando di quanto era esposto ieri in Triennale per i Lexus Design Awards 2017. Ma lo ammetto, ciò che ha colpito di più …

Manolo Blahnik – The Art of Shoes

Se siete tra quelli che pensano che le scarpe servano semplicemente per camminare, avete tempo fino al 9 aprile per ricredervi. E non parlo sia a uomini sia a donne a caso: la mostra The Art of Shoes che ha luogo a Milano fino alla data sopra citata e che comprende anche parecchi disegni e bozzetti di progettazione, è proprio uno spettacolo che non ha che fare solo con la proverbiale fissazione di noi femminucce per le scarpe, è qualcosa che va ben oltre le sole linee e moda. Si parla di cultura, di Italia e di arte. Manolo Blahnik, stilista spagnolo autore e creatore di tutte le opere esposte, è infatti da sempre legato visceralmente al nostro Paese, tanto da lasciarsi influenzare in maniera più che evidente nei suoi prodotti. La meravigliosa cornice delle sontuose sale di Palazzo Morando rendono poi l’atmosfera ancora più ricca di sfarzo e ricerca di stile, lasciando a bocca aperta gli spettatori più di quanto avrebbero pensato. Per informazioni consultare http://www.arthemisia.it/ Fotografia a cura di Micol Uberti

Nespresso, l’altra faccia del deca

Sono appena rientrata dal light lunch presso il flagship store Nespresso (cosa?! Ok, traduco: ho fatto un pranzetto leggero e super gustoso nel punto vendita Nespresso di Piazza del Liberty, il negozio per eccellenza che più rappresenta questo marchio che fa della raffinatezza estetica e qualitativa i suoi cavalli di battaglia)… Dicevo, sono appena tornata da questo appuntamento, ma sono così entusiasta della novità che ho provato, da volervene parlare subito! Io che amo alla follia il caffè puro, quello da bere “bollente, sedente e per niente”, io che manco ci metto un’ombra di zucchero, oggi mi sono fatta fregare e ho confuso un deca per un espresso. Ha dell’incredibile, ma è così! Il nuovo ristretto Nespresso senza caffeina (lo potrete gustare tra pochi giorni, manca poco all’arrivo ufficiale in store!) non ha proprio nulla da invidiare al fratello classico: è pieno di gusto, aromi importanti e accompagnato da una compatta crema consistente che sprigiona la sua fragranza prima ancora di portare la tazzina alle labbra: avete mai provato a respirare a pieni polmoni ciò …

Shen Yun: la Cina secolare a Milano

Un sogno che si realizza: finalmente lunedì andrò a vedere l’incredibile spettacolo di danza Shen Yun! Dicono che, più che questo, più che una rappresentazione teatrale messa in scena da un corpo di ballo, si tratti di una vera e propria esperienza emotiva. Forse è per questo che non vedo che sia già settimana prossima, per godermi la mia serata speciale in una comoda poltrona del Teatro degli Arcimboldi di Milano! Shen Yun regala sensazioni che vanno ben oltre lo stupore dato dal vedere lo sfarzo della danza e della musica di un’orchestra innovativa che suona dal vivo. Fa sentire partecipe di qualcosa di storico. In tempi come questi, in cui stiamo assistendo al progressivo sfaldamento della memoria tradizionale di un popolo grandioso come quello cinese, bisogna ammettere che non è certamente cosa da poco. Onde di memoria, iniezioni di speranza, nuove energie manifeste: Shen Yun parte dalla tradizione locale per parlare un linguaggio universale che raggiunge il cuore di tutti gli spettatori, qualunque sia la loro provenienza, restituendo ai loro cuori un senso di pace …